Barbara Vissani
Barbara Vissani

Organizzare le nozze: i consigli per una programmazione perfetta


Per essere certi che il ricevimento di matrimonio risulti perfetto sotto tutti i punti di vista, non si può fare a meno di una pianificazione accurata che inizi con il dovuto anticipo. Ma quali sono gli step da seguire? Ovviamente il punto di partenza è rappresentato dalla scelta della data, e si deve cominciare stabilendo in quale stagione ci si vuole sposare per poi restringere il campo selezionando un mese. D’altro canto, non è detto che la data su cui si decide di puntare poi sia quella finale: il suggerimento è di avere in mente almeno un paio di alternative, perché potrebbe succedere che la chiesa non sia a disposizione nel giorno desiderato.
 

L’elenco degli invitati


Il momento di redigere la lista degli invitati è, quasi sempre, un vero e proprio supplizio. Eppure si tratta di un’incombenza da cui non ci si può sottrarre: occorre compilare un elenco approssimativo dei papabili, tenendo presente che poi si potrà intervenire con delle aggiunte o con altre modifiche. Tuttavia in questo modo è possibile avere un’idea di massima del numero di persone con cui si avrà a che fare, il che potrebbe essere utile nella scelta del catering e della location.
 

Scegliere un wedding planner


Nulla vieta, poi, di usufruire dei servizi offerti da un professionista del settore:  Barbara Vissani, per esempio, è una wedding designer e wedding planner che pone la propria esperienza al servizio di tutte le coppie di futuri sposi. Il suo modus operandi prevede un affiancamento globale che va dalla progettazione della cerimonia al suo svolgimento. I clienti di Barbara vengono supportati per l’intero periodo precedente al giorno del tanto desiderato sì e si occupa di ogni dettaglio, incluso il catering, per fare in modo che tutto vada come deve, senza imprevisti o potenziali inconvenienti.
 

Come trovare la location giusta


Dalla scelta della location dipende la definizione del budget. Può capitare che nella location dove si svolge la cerimonia possa svolgersi anche il pranzo o cena di nozze, ma in realtà nella maggior parte dei casi le location che devono essere prese in considerazione sono due: quella in cui si terrà il rito del matrimonio e quella in cui avrà luogo il banchetto. Molto dipende dallo stile della cerimonia che si ha in mente. Anche per questo motivo, è importante partire in anticipo con una programmazione adeguata, anche per avere tempo di visitare le diverse location candidate.
 

Lo stile del matrimonio


Lo stile del ricevimento deve rispecchiare i gusti dello sposo e della spesa, e di conseguenza avere un significato per tutti e due i membri della coppia. Non è solo una questione di estetica, ma anche di praticità: una volta definito lo stile, infatti, sarà più semplice studiare le caratteristiche della location che dovrà essere allestita. Ci sono idee per tutti i gusti: un matrimonio basato sul tema dei viaggi, uno in stile country chic, uno incentrato su una serie tv a cui si è legati… L’importante è che alla fine gli sposini si trovino d’accordo!
 

Gli abiti


La scelta dell’abito da sposa è uno dei primi passi nell’organizzazione delle nozze, infatti influenzerà lo stile che dovrà assumere tutto il matrimonio, compresa la scelta del completo dello sposo. Per trovare idee interessanti si può fare affidamento sui cataloghi nuziali, che sono utili anche per conoscere le novità più recenti in questo settore. Se le circostanze lo permettono e se si ha abbastanza tempo a disposizione, poi, vale la pena di frequentare eventi dedicati e fiere a tema, anche per lasciarsi ispirare da suggestioni interessanti. Nel momento in cui ci si reca in atelier, è indispensabile spiegare con la massima cura quali esigenze si hanno e che cosa ci si aspetta dall’abito che si comprerà.


Contenuti correlati...